Archivi categoria: #versiliberi

Cui prodest? A chi giova?

A volte è proprio l’istinto di sopravvivenza che ci manca. O è solo stupidità. O arroganza?

Se si fa un passo indietro ci si sente sconfitti. Ma a volte basterebbe davvero riflettere quei trenta secondi in più per capire:

Capire che a volte zittirsi è la cosa migliore.

Capire che allontanarsi da un terreno minato non è codardia.

Capire che vivere come si fosse su un ring non è salutare.

Capire che si può vincere anche ritirandosi dalla battaglia.

Semplicemente fermarsi a ragionare per capire.

Flectamur facile, ne frangamur

(Pieghiamoci docilmente, senza abbatterci)

Miss Elena

Amori e luoghi comuni

– A cosa stai pensando? –

– All’amore –

– Ti sei innamorata? –

– Non proprio, mi è sembrato di vedere… –

– Cosa? –

– Riderai, ne sono certa. Una luce –

– Ma non stavamo parlando di amore? –

– Sì, e di luce. Non sono la stessa cosa? –

Non mi guarda più, troppo affascinata da qualcosa che io non riesco a vedere. Dopo un lungo momento di silenzio ha continuato.

– Secondo me, le lampadine servono ad illuminare il percorso, ad indicarti la strada per arrivare agevolmente alla stanza segreta, alla luce vera…quella del Sole per intenderci. Ma una volta che hai visto la luce del Sole vuoi davvero tornare alle lampadine artificiali? –

Continuo a guardarla, ha un sorriso triste sulle labbra. Come quando ti rendi conto che la vacanza è finita. Che è ora di tornare a vivere davvero. La guardo e non capisco.

– Ma non sono comode? – le dico. – Puoi accenderle e spegnerle quando vuoi. Penso che siano anche molto sicure. Hai il controllo totale. Perché vorresti desiderare il Sole tutto il giorno? 

– Già, perchè? –

Miss E.