Racconto

Prequel del racconto erotico #7

IL MIO MIGLIORE AMICO #0

Mi alzo all’improvviso e mi avvicino al mio amico. Lo osservo, i nostri visi quasi si sfiorano.
Stefano non arretra, ma mi guarda sconvolto. Devo sembrargli pazzo.
“Cosa stai facendo?” mi chiede.
“Devo capire se mi piacciono gli uomini” rispondo continuando a ispezionarlo.
“E quindi?” dice incrociando le braccia sul petto, nel tentativo forse di mettere distanza.
“Nulla”.
Mi allontano di scatto, faccio il giro della tavola e mi butto sulla sedia, le mani tra i capelli.
“Non provo nulla per te”.
“Dovrei sentirmi offeso?”
“Non scherzare!” gli rispondo fulminandolo con lo sguardo. Poi poso la testa tra le mani.
“Ti porto qualcosa di forte”.
Annuisco. “Grazie, amico”.
Un istante dopo reggo tra le mani un bicchiere di whiskey con ghiaccio. Lo sollevo e bevo un lungo sorso. Mi infiamma la gola e le viscere.
Stefano si siede davanti a me, una tazza di caffè bollente tra le mani.
“Quindi cosa hai capito dal tuo esperimento?”.
“Che non mi piacciono gli uomini”.
“Bene”.
“Ma mi piace lui” dico guardandolo dritto negli occhi. “Mi piace il mio migliore amico” finisco.

“Va bene lo stesso”.
“Non che non va bene” dico.
Sbatto il bicchiere sul tavolo, del liquido ambrato trabocca e mi bagna la mano.
“Se lui non provasse lo stesso, io…”.
Chiudo gli occhi massaggiandomi l’attaccatura del naso. L’odore di alcol è forte, mi guardo la mano. Tiro fuori la lingua e lentamente lecco via le gocce di whiskey.
“Luca, prova a sedurlo”.
Alzo lo sguardo a sentire la voce del mio amico. Lo guardo, il gomito sulla tavola e la testa posata sul palmo aperto.
“Se fossi stato gay, ci saresti appena riuscito con me” dice puntandomi un dito contro.
Sbatto entrambe le mani sul tavolo alzandomi in piedi.
“Hai ragione” dico. “Devo solo convincerlo a darmi la risposta che voglio”.
“Vale a dire?” mi chiede Stefano.
“Marco sarà mio, riuscirò a farmi dire che mi ama anche lui!”.

Spero di aver dato il giusto quadro alla storia, siate pazienti e presto pubblicherò anche il seguito.

Continua…

Miss Elena

|Non copiate, anche parzialmente, il mio racconto senza un precedente consenso scritto|

6 pensieri su “Racconto

  1. Aspetto con ansia il seguito. Scena molto bella che esprime il senso dell’amore totalitario che non ha barriere di genere o maschio o femmina, etero o gay, ma amore e solamente amore. Brava Elena continua così.

    Piace a 1 persona

  2. Eh niente…. Io ti adoro 😂
    Ho già l’ansia per il prossimo capitolo. Sei stata bravissima nel rappresentare la scena. Anche se breve… Sei stata bravissima nel far comprendere che quando sia ama… si ama a prescindere da tutto. Non si può far nulla… quando ami qualcuno… ami e BASTA !!!

    Piace a 1 persona

    1. Speriamo che il messaggio passi in fretta a tutti!
      Grazie mille per il commento e per i complimenti.
      Sono io che ringrazio voi per leggermi e commentarmi 🙂

      Arriverà anche il resto della storia, prometto 🤣🤣🤣

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...