Archivio mensile:marzo 2019

|Review| “Christopher” di Cecilia K.

Finalmente eccoci con una nuova recensione. Ve l’avevo promessa da tempo nel post di segnalazione d’uscita. Sto parlando del romanzo “Christopher” spin-off di “Rainbow” dell’autrice Cecilia K.

Titolo: Christopher, spin off di “Rainbow”

Autore: Cecilia K.

Formato: ebook/cartaceo

Genere: Rosa

Prezzo ebook: € 0,99

Prezzo cartaceo: € 11

Data di uscita Amazon: 22 Novembre 2018

Sinossi

Un’anima lacerata.

Un’anima sola.

Un’anima priva di colori.

Questo sono io da quando Rain se ne è andata. Ricominciare a vivere è difficile, a tratti impossibile. Tutte le certezze su cui si è fondata la mia vita sembrano improvvisamente traballare rischiando di vanificare l’impegno e i sacrifici fatti finora. Poi, nel buio, si accende una fiammella. È la luce da seguire per uscire da questo tunnel oscuro, ma riuscirà anche a scaldare veramente il mio cuore?

Un uomo distrutto. Cinque anni per rimettermi in piedi. Il destino beffardo che aspetta dietro l’angolo. Il destino che semina il caos là dove ormai c’erano ordine e quiete. Il destino che, dopo la pioggia, fa splendere l’arcobaleno.

La mia opinione

Bello è dir poco. Intenso. Coinvolgente. L’autrice è riuscita a coinvolgermi lo stesso anche se sapevo perfettamente come andava a finire avendo letto precedentemente Rainbow (la mia recensione qui).

Christopher, tradito e abbandonato dalla donna che credeva lo amasse, si è comportato da perfetta prima donna. Non poteva e non voleva sentire ragioni. Esisteva solo il suo mondo di dolore.

“Non ci sarà una prossima volta” affermò convinto.

“E questo che vuol dire?”

“Che non permetterò mai più a qualcuno di avvicinarsi tanto da poterlo amare. Rain resterà l’unica”.

L’incontro con Megan, una collega di lavoro, e le sue ferree regole riescono a tirarlo fuori dall’abisso e riportarlo a vivere anche se spezzato e ridotto alla metà dell’uomo che era.

Non ho mai provato un amore così totalizzante, che ti fa smettere di respirare quando lo perdi, che ti fa essere uno solo se si è in due. Ne avrei decisamente troppa paura.

Ho apprezzato immensamente i momenti tra Christopher e William, i due fratelli gemelli, che ho trovato genuini e perfetti. Un legame davvero da invidiare.

E vogliamo parlare dell’epilogo? Ho rischiato il diabete, ma giuro, ne avevo bisogno. Perfetto.

Come con Rainbow ho amato lo stile di scrittura dell’autrice, leggero, e tagliente. Vi consiglio davvero i suoi lavori.

“La speranza, Christopher” mi sussurra nell’orecchio, “la speranza di qualcosa, qualsiasi cosa, è quel binario che deve correre parallelamente alla nostra vita. Noi ci mettiamo il nostro impegno, la fatica e la determinazione, ma la speranza non deve mai venir meno”.

Le mie recensioni di solito solo spoiler free perché, se c’è una cosa che odio davvero, e lo spoiler. Ma stavolta DEVO dirvi una cosa. Se non volete saperla non andate avanti, motivo per cui ho scelto di scriverla in calce al post. Non vi perdete altro oltre lo spoiler:

.

.

.

.

.

.

Per un istante, okay, per qualche capitolo, ho adorato quella str***a di Megan, perché è solo grazie a lei che lui è riuscito a rimane a galla. E se in Rainbow avevo assecondato il tradimento perché mi aveva riportato insieme la coppia Rain/Chris, qui lo condanno. Sono del parere che lasci prima e poi vai avanti. Non contemporaneamente, mai. Comportamento da non giustificare. Anche se Megan ce l’ha messa tutta per farsi odiare con i suoi comportamenti da snob pretenziosa.

“Quindi mi aspetterei?”

Le sto affidando la mia vita.

“Ti aspetterò perché ne vali decisamente la pena. Perché, se sei un ragazzo capace di amare come credo, non ho nessuna intenzione di lasciarti scappare. Ti strapperò dalle sue mani e ti farò mio. Completamente.”

Miss Elena

|Segnalazione| “Fa che non sia MAI” di Rossana Lozzio

Eccoci con una nuova segnalazione.

L’autrice, Rossana Lozzio, ha unito in un solo volume la duologia, e solo in digitale, con il nome di “Fa che non sia MAI“.

Titolo: Fa che non sia MAI – La duologia

Autrice: Rossana Lozzio

Genere: Erotic/Romance

Formato: ebook (disponibile anche per Kindle Unlimited)

Prezzo: € 2,99

Cover graphic: Alma Leonardi

Sinossi

Ashton Webb e Luna Palavicino: lui non è capace di amare. Lei non sa ancora cosa significa. Lui è un ex modello, imprenditore di successo. Lei si è appena laureata in architettura, con il massimo dei voti. Moena, un magnifico borgo nel Trentino Alto Adige fa da sfondo al loro primo incontro: sarà Luna, figlia di un suo ex collega che aveva perso di vista, a occuparsi del restauro dell’Hotel delle fate, ultimo acquisto che Ashton intende trasformare in una struttura ricettiva di alto livello. Trascorreranno insieme un’intera estate… basterà per cambiarli o servirà soltanto per sottolineare tutto ciò che dovrebbe respingerli e che invece li attrae?

***

Passano due anni, durante i quali le loro vite sono andate avanti senza più incrociarsi ma – alla vigilia di una nuova estate – Ashton scopre che il destino che è abituato a manipolare a suo favore ha in serbo molte sorprese. Per entrambi.

“Fa che non sia MAI”, la duologia completa, con l’aggiunta di un epilogo conclusivo, è il romanzo in cui potrete immergervi insieme ai protagonisti, per amare ogni loro contraddizione, attimo dopo attimo, rischiando di restare senza fiato.

Mini bio

Rossana Lozzio è nata e vive a Verbania. Ha pubblicato ventisei romanzi, ha curato la biografia di Alberto Fortis ed è presente in cinque antologie di racconti brevi.
Cura e gestisce la FanPage Facebook Ufficiale di Teo Teocoli, gestisce il Blog “Gocce d’inchiostro rosa” nel quale si occupa soprattutto di segnalare e recensire romanzi “in rosa”, si occupa di editing e di consulenza editoriale come freelance ed è stata Presidente dell’Associazione Culturale “L’albero delle fate”.

Miss Elena

|Segnalazione|”Le cronache di Durendal: Argento e Zaffiro” di Dunia Battolla

Eccoci con una nuova segnalazione. Oggi vi presento il primo libro della trilogia Fantasy “Le terre di Durendal“, di Dunia Battolla.

Titolo: Le cronache di Durendal: Argento e Zaffiro

Autore: Dunia Battolla

Editore: Dario Abate Editore

Genere: Fantasy

Pagine: 302

Data di uscita: 24 Gennaio 2019

Sinossi

La protagonista, Leyra, è figlia di un’unione proibita: due razze totalmente diverse, i Felpati e i Celesti. Se dai primi ha ereditato un profondo istinto animale e la propensione alla lotta e allo scontro, dai secondi ha preso l’arcana magia e la preveggenza. Tuttavia, Leyra non sa controllarsi, orfana di madre e mai riconosciuta dal padre, è stata lasciata sola, emarginata dal suo stesso popolo. Nel suo vagabondare conosce Ragua, un’amazzone che diventerà la sua
guida, le insegnerà a combattere finché non inizieranno a farsi strada, nella sua mente, sempre più frequenti e nitide le visioni del suo futuro. Un appello al quale non può sottrarsi. Deve diventare una guerriera, la migliore di sempre. Il suo destino è legato all’antica leggenda di sette armi dagli enormi poteri, andate perdute. Le visioni la guideranno.
Leyra dovrà trovarle e consegnarle a un membro di ogni popolo di Durendal: gli Uomini, le Amazzoni, i Vampiri, i
Centauri, i Fossori, gli Sparvieri e i Felpati.
Il viaggio ha così inizio. Troverà duelli, combattimenti e nuove sfide lungo il percorso. Si unirà alla sua strada un
gruppo di amici, ma non per molto. Perché le visioni la vogliono altrove, e la vogliono sola e indomita ad affrontare il suo cammino. La felpata si ritroverà messa alla prova, nella terra dei vampiri, non solo con una realtà ostile ma soprattutto con se stessa. Guarderà in faccia il suo lato più oscuro.
Rischierà di perdersi in un abisso blu di perdizione: gli occhi di Laurence, un pericoloso vampiro, che diventerà il suo maestro in combattimento. Riuscirà Leyra, alla ricerca delle antiche armi, a non farsi uccidere? Cosa vuole da lei quel
destino, che la guida con le visioni? Riuscirà a portare a termine la sua missione?

Mini bio

Dunia è una ragazza di 27 anni che vive in Svizzera e fa il medico.
Ha studiato al Liceo Classico con indirizzo Linguistico e poi Medicina all’Università di Genova.
Si è avvicinata alla scrittura in giovane età con la realizzazione del primo libro a 16 anni.
Certo, fare il medico e scrivere non sono esattamente la stessa cosa, ma per lei razionalità e creatività sono come
opposti che si completano.
Per lei la cosa più importante è non tanto che i draghi esistono ma che possono essere distrutti, citazione di
Chesterton, lo scrittore che la ha ispirata.

Miss Elena

Racconto

Racconto erotico #5

Sono a letto, domani ho un seminario alle otto. Il caldo mi sta tormentando.

Bussano alla porta. Il suono mi costringe a interrompere la revisione del discorso.

Inizio a sudare nell’attimo stesso in cui infilo la vestaglietta sull’intimo. Spero di fare in fretta.

– Arrivooo – grido alla porta. Mi chiedo chi possa essere a quest’ora.

– Servizio in camera –

Mi avvicino alla porta senza aprire.

– Non ho chiamato – rispondo.

Guardo nello spioncino. Un ragazzo, alto e ben piazzato in divisa, è appoggiato al carrello.

– È una torta gelato, signora. Panna cioccolata e fragole. Se non apre si scioglierà in fretta –

Un sorriso mi si apre sul volto. Forse me l’avranno inviate le mie colleghe, nella speranza che domani faccia anche il loro nome nella presentazione, penso.

Apro, ho davvero voglia di un gelato, e del bicchiere di acqua ghiacciata che è lì accanto.

– Prego entri pure –

Rimango alla porta e lo osservo entrare. Sarà il caldo, sarà il suo culo stretto nell’uniforme, sarà lo sguardo che mi ha lanciato mentre mi passava accanto o il profumo inebriante che ha lasciato nell’aria, ma il cuore comincia a battere più forte. Chiudo la porta.

Si gira. Mi avvicino lentamente e inizio a sciogliere il nodo della vestaglietta, lascio che si ammucchi a terra ai miei piedi.

– Fa davvero molto caldo, stasera – dico.

Si raddrizza, deglutisce un paio di volte. Il suo sguardo mi accarezza, gli occhi si accendono.

– È vero, signora –

Sono davanti a lui, gli slaccio la cravatta e i primi bottoni della camicia.

– Starai soffocando con la divisa –

Annuisce. Alza entrambe le mani e mi aiuta ad aprire la camicia sul suo ampio petto. Mette le mani sulla cintura dei pantaloni, lo fermo.

– Faccio io –

Mi metto in ginocchio, apro lentamente la cerniera. Infilo una mano nei boxer.

Sollevo lo sguardo ad incontrare il nero luminoso dei suoi occhi.

Lo accarezzo piano, e lo sento ingrandirsi sotto la mia mano. Faccio scivolare pantaloni e boxer a terra, liberandolo.

Avvicino il volto al suo pene. Tiro fuori la lingua e lo lecco piano dalla base alla punta. Un sibilo gli esce dalle labbra. Con entrambe le mani gli afferro le natiche, mi lecco le labbra.

Mi volto a prendere un cubetto di ghiaccio, lo lascio rotolare in bocca.

Lo guardo, annuisce.

Poso il ghiaccio, mi sollevò quel poco che basta per prenderlo in bocca. Le sue dita si infilano tra i miei capelli.

È più grande di quanto mi aspettassi, mi muovo lentamente. Ho bisogno di sentirlo dentro. Stringo le gambe mentre lo graffio con i denti. Trema. Continuo a leccarlo, poggio le labbra sulla punta e inizio a succhiare. Alterno qualche colpo con la lingua. Con le dita scendo ad accarezzare quella zona poco prima dell’ano. Lo sento respirare con fatica, le unghie mi graffiano il cuio capelluto. Stringo ancora di più fino a lasciargli dei solchi sul culo.

Lo lascio scivolare fuori, mi chino e gioco con i testicoli gonfi. Li prendo in bocca, leccandoli mentre con la mano mi muovo lungo il pene. Sempre più duro, sempre più caldo lo sento tremare. Sollevo la testa, mi lecco le dita. Mi accarezzo la clotoride, inizio a scrivere il mio personale alfabeto. Allargo le gambe, con le mani accelero il movimento, dentro di me e su di lui; fino a quando con un grido non mi bagna la mano e quasi insieme sussulto piegandomi su me stessa.

Miss Elena

|Non copiate, anche parzialmente, il mio racconto senza un precedente consenso scritto|

Affogare nell’editoria

Volevo condividere con voi un momento importante.

Oggi ho messo la parola fine al mio primo romanzo. Oh meglio, mi manca ancora tutta la parte di revisione e impaginazione, ma ci sto lavorando.

Sono emotivamente distrutta.

Ora arriva la parte veramente difficile. Trovare una casa editrice disposta a pubblicarmi.

Si cercano consigli utili per farmi notare e nella scelta dell’editore, qualcuno che ci è già passato c’è?

Cerco case editrici che pubblicano Fantasy, che non chiedano alcun contributo monetario agli scrittori e che abbiano una buona rete di distribuzione. Se ne conoscete, magari per esperienza personale e diretta, USCITE i nomi 🤣

Fatevi sotto con i suggerimenti,

In cerca di pubblicazione affogo nel mondo dell’editoria.

Help!

Miss Elena

|Cover Reveal| “Il mondo nel tuo sguardo” di Carmenluna

Ciao!

Eccoci oggi con un nuovo ‘svelamento’ di copertina. Sto parlando del romanzo di Carmenluna che si pubblica in self, “Il mondo nel tuo sguardo“.

Titolo: Il mondo nel tuo sguardo

Autore: Carmenluna

Genere: romantico/psicologico

Formati disponibili: ebook/cartaceo

Data di pubblicazione: 18 Marzo 2019

Sinossi

Eleanor crede nei sentimenti puri e sinceri, vuole amare incondizionatamente ed essere ricambiata allo stesso modo.
Char, giovane docente che la vita ha già messo a dura prova, ha chiuso il suo cuore a tutte le emozioni positive, scegliendo, così di intrattenere solo relazioni effimere.
Il destino riuscirà a far riemergere i sentimenti repressi di Char e ad accontentare i desideri di Eleanor?

Miss Elena

|Segnalazione|”Giovani Inversi” di Giovanni Lombardi

Nuova segnalazione gente! Oggi, un libro inversi per raccontare del bullismo.

Titolo: Giovani inversi

Autore: Romina Lombardi

Illustrazioni: Alice Walczer Baldinazzo

Casa editrice: NPS Edizioni

Collana: Gli straordinari

Genere: poesia

Formato: cartaceo

Prezzo: 10 euro

Pagine: 66

Disponibile su tutti gli store di libri, ordinabile in libreria tramite Libro.co.
Disponibile sul sito NPS Edizioni.

Quarta di copertina

Di bullismo si è parlato molto negli ultimi anni. E non sempre nei termini giusti. La strada per la demolizione di questo fenomeno è ancora lunga e tortuosa, ma è necessario partire da una consapevolezza: il bullismo è sempre esistito e esisterà a lungo. In passato frutto di soprusi accettati e resi leciti nel mondo di allora, nel presente e nel futuro frutto di sempre minor attenzione a processi quali empatia, inclusione, condivisione e socialità.
Ecco allora una testimonianza viva e forte, di quando ancora di bullismo non si parlava. Una voce che ha scelto la Poesia come mezzo di racconto e che riporta il genere nello scenario dell’attualità, facendone il protagonista di una contestazione interiore che porti avanti un cambiamento.
In questo piccolo, prezioso libro si combatte il bullismo con la grazia, le texture floreali, i colori e la simbologia semplice ma diretta racchiusi nelle illustrazioni che accompagnano i versi. Declinate in un linguaggio pop, le immagini assorbono il senso della giovinezza e dell’immediatezza, mitigando la durezza di certe parole e lasciando un senso di consapevolezza che colpirà anche le menti più adulte.

“Senza questioni di tempo o di spazi,
mentre il sole mi dipinge e il vento mi cancella, sapendo finalmente restare
nell’impronta che la vita ha fatto per me”.

Miss Elena